WhatsApp nuova strada per il marketing turistico?

Whats App è la nuova frontiera per il marketing turistico? Sembra di sì, a giudicare dai risultati ottenuti da Info-alberghi.com con l’esperimento di prenotazioni via instant messaging.

Come faccio ad aumentare le prenotazioni per il mio hotel?

Qualche mese fa la web agency Info-alberghi.com ha dovuto fare i conti con la più classica delle richieste che un albergatore possa fare. La sfida non era solo migliorare i risultati, quanto trovare un metodo pratico e coinvolgente con il quale aumentare la richiesta d’informazione da parte dei possibili ospiti della struttura alberghiera.

La soluzione trovata è talmente semplice che vien voglia di dire “perché non ci ho pensato io?

Visto che si comunica quotidianamente con WhatsApp, perché non sfruttarlo per fornire un tramite tra il gestore della struttura e il potenziale cliente? Detto fatto e nella scheda che l’albergo ha sul sito viene consigliato l’uso dell’applicazione per prendere contattati.

whats-app

L’applicazione è diffusissima tra i possessori di iPhone, smartphone e tablet, con una rete globale che supera i 300 milioni di utenti, sempre pronti a messaggiarsi sfruttando la gratuità del servizio. Il ragionamento fatto da Info-alberghi.com è che se io, i miei amici e gli amici dei miei amici sfruttiamo questa possibilità per comunicare tra noi, perché non allargare il coinvolgimento anche agli hotel? In questo modo il contatto sarà gratuito, veloce e più comodo non dovendo telefonare (evitando così problemi come numero occupato, ricezione non ottimale, rumori, eccetera) o mandare una email.

Intuizione? Colpo di Genio?

Forse tutte e due le cose, fatto sta che l’idea di associare la struttura turistica a un account su WhatsApp viene accolta con piacere dall’albergatore.

E i risultati non tardano ad arrivare.

È stata una vera scoperta – racconta l’albergatore – La cosa che mi ha maggiormente colpito è stata la facilità con la quale sono riuscito a instaurare un rapporto di fiducia e di amicizia con i possibili ospiti del mio hotel e poi le reali concretizzazioni. Mi chiedevano informazioni, è vero, ma poi una buona parte dei contatti si è trasformata in una prenotazione e in un soggiorno. Un risultato che considero ottimo soprattutto in cambio all’investimento fatto, ossia zero!”.

whatsapp statistiche hotel

Una media di dieci contatti giornalieri e oltre 200 richieste di informazioni nel periodo estivo, danno ragione alla web agency riminese che ha visto nell’instant messaging una nuova opportunità per fare marketing turistico. Numeri ovviamente condizionati dal flusso di visitatori che raggiunge il portale, ma ciò che conta è il buon engagement ottenuto dal proprietario del hotel.

L’esperimento verrà riproposto nella prossima stagione estiva e allargato al resto delle strutture presenti sul portale della riviera romagnola, ma c’è da credere che questo case history servirà come punto di riferimento per altri portali turistici.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti GRATUITAMENTE agli aggiornamenti via email