Facebook. Più visibilità delle pagine usando i tag

Non abbiamo ancora smesso di lamentarci per il calo di visualizzazioni che hanno subito le pagine su Facebook che ecco prospettarsi un’interessante novità. Forse non risolverà del tutto il problema, ma di sicuro può essere un ottimo viatico.

Lo scorso martedì è stata introdotta una nuova variabile nell’algoritmo di Facebook.
Quasi un seguito alla funzione Trending topic, attiva da Gennaio, e prima ancora alle liste d’interessi e agli hashtag. Più in generale segue il trend (perdonatemi il bisticcio di parole) oramai intrapreso da Facebook: stimolare le conversazioni e trovare argomenti di interesse. 

Facebook dà maggiore visibilità alle pagine mediante l’uso dei tag.

Se una Pagina tagga un’altra o una celebrità, il post potrà essere visibile dai fan di entrambe le Pagine o dagli amici/seguaci del personaggio famoso. In pratica è quanto accade già adesso tra gli amici: se io taggo Tizio in una mia foto i suoi amici avranno modo di vederla pur non essendo tra i miei contatti.

Facebook. Maggiore visibilità delle pagine con i tag

Secondo Andrew Song, Product Manager di FB: “When we tested adding this feature for Pages we found that people liked seeing this type of content in their News Feeds and gave these stories high scores in surveys.

A quanto pare questa modifica è stata apprezzata dagli utenti, sicuramente molto di più dai gestori delle pagine che potranno beneficiare di maggiore visibilità. C’è da dire che ciò non avverrà in maniera indiscriminata, toglietevi dalla testa il tag selvaggio e compulsivo, ma tenendo conto delle interazioni (commenti, mi piace, condivisioni) delle persone con i contenuti delle pagine.

 

Come si può vedere sono due Fan Page (mi occupo del sito di Totò le Motò e supporto l’autore anche nella gestione della pagina) che trattano gli stessi argomenti e interagiscono fra loro. Con la modifica all’algoritmo potrebbero acquisire maggiore visibilità, grazie alla pubblicazione del post nelle news feed di entrambi i fan.

Nei prossimi giorni analizzerò i risultati prodotti da questa nuova funzione, nelle mie pagine Facebook e in altre che aiuto a gestire, e aggiornerò il mio post.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti GRATUITAMENTE agli aggiornamenti via email